Un caffè per parlare dell’assegno di ricollocazione

Spread the love

L’assegno di ricollocazione è un contributo economico che va dai 250 ai 5mila euro per ogni disoccupato per offrire servizi che puntino al reinserimento nel mondo del lavoro. L’importo dell’assegno viene erogato al soggetto che prende in carico il lavoratore e non al lavoratore stesso: viene comunque corrisposto solo nel momento in cui la persona in questione trova effettivamente occupazione.

Quando il disoccupato presenta domanda, riceve una comunicazione e deve quindi scegliere il soggetto a cui far riferimento per l’erogazione del servizio. La richiesta si può presentare anche per via telematica e il centro per l’impiego ha 15 giorni per valutare la domanda e decidere se erogare o meno l’assegno. Una volta stipulato il patto di servizio personalizzato, il richiedente dell’assegno deve partecipare ad alcuni incontri e poi accettare le offerte di lavoro ricevute: può rifiutare ma in quel caso si vedrà ridurre o eliminare completamente l’assegno.

continua su: https://www.fanpage.it/l-assegno-di-ricollocazione-entra-a-regime-per-chi-perde-il-lavoro-fino-a-5mila-euro/
http://www.fanpage.it/

 

 

Precedente Un caffè promuovendo un corso per imparare a fare il caffè Successivo Un caffè con Roberto Fico che spiega bene il reddito di cittadinanza